B O X
Julien Ries - Opera Omnia


 
JULIEN RIES CARDINALE
18 FEBBRAIO 2012
Il 18 febbraio 2012 il Concistoro nominerà Julien Ries cardinale. La nomina è chiaramente conferita per motivi di ordine culturale e scientifico.
L’opera di Ries è un lavoro da pioniere. Per anni le sue ricerche sull’Homo Religiosus hanno avuto contestazioni da parte di storici delle religioni ed anche in ambito cattolico. Ries ha aperto un nuovo campo del sapere, l’antropologia religiosa fondamentale che si basa sul fatto, e qui in pieno accordo col paleoantropologo Yves Coppens, che l’uomo dal suo apparire (homo abilis/2 milioni e mezzo di anni fa) è anche uomo religioso. Prima che le religioni si siano formate e istituzionalizzate, l’uomo ha anche sempre avuto una vita religiosa. Ries indagò poi il corso di ogni religione e di ogni cultura e colse, anche nei momenti di crisi e di passaggio, come l’Homo Religiosus emerge con creatività e espressività.
La nomina di Ries a cardinale è da leggersi anche nell’anniversario dei cinquant’anni del Concilio Vaticano II e delle Dichiarazione NOSTRA AETATE fatta nel 1965 da Paolo VI.
Editoriale
Ogni volta che abbiamo deciso un’Opera Omnia in questi quarant’anni di storia della Jaca, è stata sempre una grande emozione. L’emozione piena per vero la si ha non nel decidere la riedizione di un classico antico o scomparso da alcuni decenni, ma nel caso in cui si propone a un autore di organizzare lui stesso la sua Opera Omnia.
Così fu con de Lubac e Balthasar, che risposero alla proposta preparando lo schema di ciò che volevano mantenere e conservare della loro opera. A dire il vero de Lubac prima aprì un armadio e disse: «È qui», poi disse che si sarebbe messo a lavorare.
Con Julien Ries l’idea è nata in modo del tutto naturale dopo anni di lavoro e collaborazione, sino a sbocciare quasi come un evento inevitabile. L’antropologia del sacro, la storia delle religioni, il dialogo interreligioso e la teologia delle religioni sono una delle ragioni d’essere del lavoro editoriale di Jaca Book, che Ries ha accompagnato per anni.
Ma Ries non è stato solo autore negli ambiti sopra citati; è stato anche un grande editore e organizzatore di seminari e colloqui con rispettive pubblicazioni. Le edizioni di «Homo Religiosus», create da Ries a Louvain-la-Neuve e proseguite fino ad oggi con pubblicazioni presso Jaca Book e Brepols, restano un pilastro per gli studi di storia delle religioni e di antropologia del sacro.
Fu così che, quando il 24 ottobre del 2005, con Maretta Campi, nostro direttore editoriale, andammo da Ries di ritorno dalla Fiera del Libro di Francoforte a prendere libri e documenti da tempo giacenti e inadatti a una spedizione, trovammo il primo schema dell’Opera Omnia, da noi richiesto, e il grosso dei primi tre volumi già preparati.
Il lavoro restante era egualmente molto complesso. Maretta dopo un mese e mezzo mancò per una crisi cardiaca; lo stesso era avvenuto da non molti mesi per l’assistente di Ries, Fabienne, cosa che aveva pesato non poco sull’organizzazione dei suoi lavori.
Natale Spineto, amico di Ries, e già collaboratore in più progetti, ha accettato di collaborare alla cura dell’Opera Omnia oltre che della edizione dei testi in lingua italiana: gliene sono particolarmente grato.
Vorrei aggiungere una semplice notazione. Ries ha insegnato per molti anni, nella sua Opera Omnia appariranno contributi scientifici e saggistici, interventi accademici e spunti culturali, ma ciò che all’inizio di questa impresa dobbiamo affermare è che siamo di fronte al lavoro di un pioniere. La storia delle religioni non potrà non confrontarsi con l’homo religiosus di Ries e con la sua antropologia del sacro. Egualmente dovrà farlo la teologia delle religioni in ambito cristiano.
S.B.

Piano dell'Opera Omnia

1. CRISTIANESIMO RELIGIONI E CULTURE
Tomo 1: I CRISTIANI E LE RELIGIONI. Dagli Atti degli Apostoli al Vaticano II *
Tomo 2: INCONTRO E DIALOGO*
2. L’UOMO E IL SACRO NELLA STORIA DELL’UMANITÀ*
3. L’UOMO RELIGIOSO E LA SUA ESPERIENZA DEL SACRO*
4. LE COSTANTI DEL SACRO
Tomo 1: SIMBOLO*
Tomo 2: MITO E RITO*
5. LA SCIENZA DELLE RELIGIONI. Storia, storiografia, problemi e metodi *
6. LA STORIA COMPARATA DELLE RELIGIONI E L'ERMENEUTICA*
7. RELIGIONI DELL'ANTICO ORIENTE
Tomo 1: IL CULTO DI MITHRA DALL'INDIA VEDICA AI CONFINI DELL'IMPERO ROMANO
Tomo 2: ZARATHUSTRA E LA RELIGIONE MAZDEA
8. RELIGIONI DEL VICINO ORIENTE ANTICO
Tomo 1: OSIRISMO E MONDO ELLENISTICO. L'incontro della religione egizia e del pensiero greco
Tomo 2: TEOLOGIE REGALI IN EGITTO E NEL VICINO ORIENTE ANTICO ED ELLENIZZAZIONE DEI CULTI ORIENTALI
9. GNOSI E MANICHEISMO
Tomo 1: GLI GNOSTICI: STORIA E DOTTRINA*
Tomo 2: MANICHEISMO: UN TENTATIVO DI RELIGIONE UNIVERSALE*
10. LA CHIESA GNOSTICA DI MANI. Dottrine e culto *
11. CORSI
Tomo 1: INDUISMO
Tomo 2: BUDDHISMO
Tomo 3: ISLAM
12. MORTE E SOPRAVVIVENZA NELLE GRANDI RELIGIONI

L'asterisco indica i volumi già pubblicati.