titolo scheda libro.GIF (968 byte)


  Inserisci nel carrello  
     
  Il secondo grande libro dei
RITRATTI DI SANTI
 
     
     
Autore/i: Sicari Antonio Maria  - Titoli dello stesso autore

Maria Santissima, Abramo, Mosè, Elia, Santi Apostoli, Ambrogio, Benedetto, Bernardo di Clairvaux, Domenico di Guzmán, Elisabetta d’Ungheria, A. Magno, Brigida di Svezia, Bernardino da Siena, Caterina da Genova, G. Emiliani, F. Saverio, C. Borromeo, P. Claver, Lorenzo della Risurrezione, A. M. de Liguori, E. A. Seton, E. Canori Mora, F. Ozanam, Mamma Margherita, D. Savio, E. Cohen, C. Labouré, M. Baouardy, G. Cusmano, G. Tovini, L. Vicuña, C. de Foucauld, F. e G. Marto, T. di Los Andes, Z. Jiménez Malla, F. Kowalska, M. C. Gonzales-Valerio, P. Visintainer, A. Barelli, V. Ghika, Giovanni XXIII, M. Delbrêl, Padre Pio da Pietrelcina, M. Maravillas di Gesù, J. Escrivà, G. La Pira, D. Day, P. Puglisi, Madre Teresa di Calcutta, Giovanni Paolo II.
Rilegato con sovracoperta

Prezzo: Euro 53,00

Argomento: Cristianesimo / Christianity - Theology - Spirituality - Bible

Commento:

Dopo decenni nei quali il culto dei santi veniva guardato con malcelata diffidenza, negli anni ’70 si verificava una significativa inversione di tendenza. Prima lentamente con la celebrazione di alcuni anniversari, poi in forma più decisa, la venerazione dei santi è ritornata prepotentemente nella vita della Chiesa con il pieno riconoscimento dei teologi più avveduti.
In questa ripresa dell’agiografia si inseriva anche Antonio Maria Sicari che, prima sommessamente, poi con convinzione crescente, delineava dei Ritratti di santi in cui il termine pittorico, inusitato in campo teologico, fa riferimento all’intenzione di presentare delle figure complete, né stilizzate né esangui, ma vive di passione umana e cristiana, di desiderio di soprannaturale, ma anche di fame e sete di giustizia, di amore di Dio e di solidarietà per ogni fratello che, nonostante il volto sfigurato, è colui per il quale Cristo è morto. Vi è dunque autenticità umana nei ritratti di Sicari, che, tuttavia, si ribella alla cattura della critica storica.
I santi di Sicari non sono solo dei racconti biografici accurati oppure delle ricostruzioni di un’epoca o di un pensiero, ma spiegazione del Vangelo, riproposizione dell’annuncio attraverso la testimonianza di discepoli che sul Vangelo di Cristo hanno cercato di conformare la loro vita, e invito alla sequela. In quest’ottica si comprende il passaggio apparentemente ingiustificato da un’epoca all’altra della storia cristiana, da Agostino fino ai nostri giorni. Non che il contesto storico non abbia la sua rilevanza («La lettera insegna i fatti»), ma i santi di ogni tempo veicolano l’unico messaggio di Gesù Cristo così come l’armonia dei Testamenti trova fondamento nel centro, in Cristo Signore, cui sono rivolti i patriarchi e i profeti dell’antica Alleanza e di cui sono spiegazione i santi della nuova. I ritratti antichi, medievali, moderni e contemporanei sono, dunque, altrettante tessere dell’unico volto di Cristo, spiegazioni vive del Vangelo che la Chiesa, che è comunione di santi, è chiamata a vivere in ogni tempo.


Anno di pubblicazione: Ottobre 2006

Pagine: 960

Collana: Già e non ancora

Disponibilità: Disponibile

ISBN (a 13 cifre): 978-88-16-30433-2