titolo scheda libro.GIF (968 byte)


  Inserisci nel carrello  
     
  Una settimana a Cuba col Papa, Raul Castro e molti altri  
     
     
Autore/i: Vasapollo Luciano  - Titoli dello stesso autore
Tarzia Antonio  - Titoli dello stesso autore

Prezzo: Euro 12,00

Argomento: Società - Attualità

Rassegna Stampa: Credere del 17/09/2015  -   - Altre recensioni

Commento:

Il 26 marzo Benedetto XVI arriva a Santiago di Cuba, nell'ovest dell'isola, e incontra il popolo dei Carabi in Piazza della Rivoluzione, poi si sposta all'Avana per incontrare Raul Castro, i membri del governo, le autorità ecclesiastiche e partecipare ad un nuovo grande raduno con i cubani. Prima di partire saluterà Fidel.

All'Avana l'economista Luciano Vasapollo è di casa, il suo Trattato di economia, edito da Jaca Book, è stato pubblicato in tre volumi, in spagnolo, come testo universitario a sostituzione del vecchio corso di economia stalinista. Vasapollo è un consulente economico di prim'ordine per Cuba e rappresenta l'università La Sapienza di Roma per l'America Latina. Antonio Tarzia è il direttore della rivista Jesus, già direttore delle edizioni San Paolo ed editore di Ratzinger, ha sempre pubblicato su CUBA.
Sono entrambi calabresi e non è poco, ma si sono uniti per la ''liberazione dei cinque''. I cinque militari cubani, da quattordici anni semi sepolti nelle prigioni statunitensi, uno scandalo di cui non ci si dà ragione.
Il loro viaggio cubano riguarda anche loro, oltre a presenziare all'incontro tra il Papa e Raul e ai due grandi incontri a Santiago di Cuba e l'Avana tra il Papa ed i cubani. L'economista ed il giornalista precederanno gli eventi andando vari giorni prima. Incontreranno (arcobaleno che sarà impossibile a qualsiasi altro tra gli invitati) membri del governo, autorità e membri della Chiesa, intellettuali, familiari dei cinque, membri di associazioni, le personalità più in vista di Cuba con Fidel e Raul come Abel Pietro, Miguel Diaz Escandel, Kenia Serrano, Fernando Rojas, Ramon Sanchez Noda etc… A Cuba, col Papa e con Raul e a Cuba come in casa propria per recepire l'intensificarsi del rapporto tra la Chiesa e un Paese Latino Americano fondamentalmente cristiano, Fidel scese dalla Sierra (andò al Santuario della Madonna del Cobre, vi andrà anche il Papa nella visita) con due rosari al collo. Cuba, ormai autonoma rispetto alla tutela dell'URSS, non cede però alle regole del gioco dell'imperialismo statunitense nell'area latino americana e resta con il nuovo accordo dell'ALBA con Bolivia, Ecuador e Venezuela, un'alternativa al liberismo economico.
Un reportage giornalistico fatto da e con persone capaci di toccare i punti nodali di un luogo che sintetizza i grandi problemi del mondo. Pur nell'embargo, il fascino di Cuba resta intatto.


Anno di pubblicazione: Giugno 2012

Pagine: 205

Collana: Di fronte e attraverso

Sottocollana: Attualità internazionale

Disponibilità: Disponibile

ISBN (a 13 cifre): 978-88-16-41157-9