titolo scheda libro.GIF (968 byte)


  Inserisci nel carrello  
     
  L'invenzione del Mezzogiorno  
     
     
Autore/i: Zitara Nicola  - Titoli dello stesso autore

Prezzo: Euro 32,00

Argomento: Storia / History

Commento:

L’invenzione del Mezzogiorno è la descrizione di come il capitale, gli affaristi e le banche tosco-piemontesi abbiano espropriato, manu militari, il Sud delle sue banche, vale a dire lo scheletro creditizio dell’economia meridionale e, tra l’altro, del primo capitalismo italiano, che vide in Napoli l’unica metropoli nella penisola a cavallo tra Settecento e Ottocento. Colonialismo, perciò, non in terre selvagge, ma di conquista su terre competitive col Nord; un Nord dove spesso la condizione contadina era peggiore. Non accumulazione primitiva tramite la tratta degli africani o su indios immiseriti, ma su una popolazione impoverita da una conquista militare e dal furto dei propri strumenti di credito e delle terre. È questo un discredito al farsi dell’Italia? Niente affatto, qui si discute la creazione di una colonia strumentale allo sviluppo del Centro-Nord. I lavori di Zitara sono imprescindibili per analizzare criticamente le origini dell’Italia unita. Questo volume è una storia finanziaria ma anche un importante strumento di comprensione della storia generale del nostro Paese.

NICOLA ZITARA, nato nel 1927 a Siderno, laureato in legge a Napoli, diviene vicedirettore del «Gazzettino dello Ionio», giornale indipendente che nel 1966 deve chiudere. Invitato nella redazione di «Quaderni calabresi» quale caporedattore, porta la rivista, in accordo con Francesco Tassone, verso una decisa critica economica e politica. Pubblica nel 1971 L’unità d’Italia: nascita di una colonia e nel 1972 Il proletariato esterno, entrambi per Jaca Book. Nicola Zitara è mancato a Siderno il 1°ottobre 2010.


Anno di pubblicazione: Settembre 2015

Pagine: 504

Collana: Jaca Reprint

Disponibilità: Disponibile

ISBN (a 13 cifre): 978-88-16-37122-4