titolo scheda libro.GIF (968 byte)


  Inserisci nel carrello  
     
  L'ultimo atto  
     
     
Autore/i: Balthasar, von Hans Urs  - Titoli dello stesso autore

Sottotitolo: Teodrammatica. Volume 5

Tradotto da: Guido Sommavilla

Prezzo: Euro 38,00

Argomento: Cristianesimo / Christianity - Theology - Spirituality - Bible

Box: Hans Urs von Balthasar - Opere
a cura di Elio Guerriero

Commento:

Teodrammatica è la seconda parte della grande esposizione balthasariana della fede cattolica. Prendendo le mosse dagli attributi dell’essere (bello, buono, vero), Balthasar ha trattato nella prima parte (Gloria) della «bellezza» del mondo e della «gloria» di Dio, nella seconda (Teodrammatica) della libertà finita e infinita e nella terza (Teologica) l’insieme delle questioni concernenti la verità creata, la verità divina, nonché il loro reciproco rapporto.
Dopo il volume primo della Teodrammatica, la Introduzione al dramma, il secondo è antropologico, il terzo cristologico, il quarto soteriologico; questo quinto è trinitario.

«Questo libro ultimo della Teodrammatica sfocia in pieno in ciò che Karl Rahner definisce di tutto diritto enfaticamente come il mistero di Dio. Ciò che si può dire alla fine circa l’ultimo atto del dramma fra cielo e terra non sono che termini stupefatti e balbettanti, che girano intorno a questo mistero, termini che si appoggiano ad alcune lampeggianti parole ed allusioni della Scrittura. Si è tentato di andare fino al limite consentito dalla Scrittura - per alcuni forse un passo più avanti - ma di fermarsi rigorosamente là dove speculazioni apparentemente logiche hanno condotto soltanto in un vuoto astratto o davanti a superflue segnalazioni di divieto. Non è "scientifico", neppure in campo teologico, parlare "con esattezza" di cose che non si possono sapere (per esempio dello "stato intermedio"). Conforme all’avvertimento dell’Aquinate si è cercato di costruire della teologia sugli articoli di fede (e non inversamente) - sulla Trinità, sull’Incarnazione del Figlio, sulla sua vicarietà per noi in croce e nella resurrezione, sulla sua missione dello Spirito a noi nella Chiesa apostolica e nella Communio Sanctorum - la quale teologia è la sola chance per il fatto che anche oggi ed in futuro si possa attuare una testimonianza di vita (e di morte) per "il supremo dono di Dio", che solo così diviene "irreversibile e insuperabile"».
Dalla Nota preliminare


Anno di pubblicazione:  1995

Ristampa / N.ediz.: Luglio 2012

Pagine: 450

Collana: Già e non ancora

Disponibilità: Disponibile

ISBN (a 13 cifre): 978-88-16-30512-0